L'inverno sta arrivando e ritorna il capo d'abbigliamento della stagione fredda per eccellenza, il cappotto: l'annata tra il 2017 e il 2018 vede una vasta gamma di scelte, tra tendenze avveniristiche e inversioni di stili, ritorni di fiamma e spinte futuristiche.

Tra i must-have dell'estate2017 spopolano i vestiti lunghi e dalle forme morbide, gli abiti chemisier con stampe a righe, quadri alla boscaiola oppure motivi floreali, una tendenza molto in voga in questo periodo che strizza l'occhio a paesaggi tropicali e alle bouganville hawaiane.

In primavera tutti sentiamo un bisogno irrefrenabile di abbandonare i vestiti pesanti e le scarpe che ci hanno accompagnato fedelmente per tutta la durata dell'inverno.

Il problema è che, in questa stagione di mezzo, la differenza di temperatura tra mattino, pomeriggio e sera è considerevole. Si corre il rischio di prendere una brutta influenza e, spesso, per evitare ciò le persone si vestono in modo eccessivamente pesante.

Per non rischiare di sentire né troppo caldo, né troppo freddo, ci sono alcuni piccoli accorgimenti che, se messi in pratica, possono migliorare la giornata in modo considerevole.
La prima cosa da fare è vestirsi "a cipolla". Questo è un consiglio che sentiamo sempre dalle nostre sagge nonne, ma la sua efficienza è stata ampiamente dimostrata.

Per affrontare l'aria frizzante del mattino copritevi con cardigan, giacche leggere o trench. Sotto, un maglioncino misto cottone e, sotto quest’ultimo, una camicetta o una maglietta a maniche corte.

In alternativa, potete indossare una giacca in cotone o un semplice gilet in lana leggera e una pashmina annodata al collo.

Man mano che vi avvicinate alle ore più calde del pomeriggio, potete levare gli indumenti, uno a uno.

Puntate sugli accessori "salva giornata": un ombrello chic, da portare sempre con voi per le piogge inattese; una sciarpa coprente, che può fungere anche da copri-spalle, quando sentite freddo; una borsa capiente, dove poter tenere tutto l'occorrente per "sopravvivere" alle ripetute escursioni termiche.

Ricordatevi che il nero è un colore molto cupo, che va bene in autunno, ma in primavera tende a dare la sensazione che siete troppo coperte. Per questo, basterà sdrammatizzarlo con qualche accessorio colorato o usare indumenti di colore blu o beige.

L'abito non fa il monaco, come recita un antico adagio. Esistono però delle circostanze particolari in cui l'abito ha una grande importanza e non bisogna assolutamente sbagliare la mise prescelta. Grs Store offre solo il meglio per poter essere sempre impeccabili. Gli ambienti lavorativi sono, in genere, dei luoghi in cui vigono diverse formalità; pertanto, per l'ufficio è consigliabile adottare un look semplice e sobrio al contempo. Elisabetta Franchi presenta all'interno della sua ricca collezione dei capi perfetti in tal senso.

Il tailleur con gonna a tubino, aderente e lunga fino al ginocchio, con giacca sciancrata a tre bottoni, abbinato ad una camicetta in raso dai colori pastello, è l'outfit perfetto per la donna in carriera che non disdegna però di evidenziare la femminilità. Il look può essere completato con scarpe modello francesine, dal tacco alto ma largo e comodo, e ampia borsa portadocumenti. Per il tempo libero, invece, la parola d'ordine è comodità.

Fred Perry presenta una collezione di capi semplici e funzionali contraddistinti dal simbolo del brand. Le polo, monocolore o bicolore a contrasto, si abbinano a pantaloni dai tessuti leggeri che avvolgono la figura senza appesantirla. Maglioncini in filo, dalle tinte tenui e delicate, caratterizzano infine un look dal chiaro sapore british. Per una serata importante, il nero non tradisce mai. Un bell'abito scuro dona a tutte le donne esaltandone la sensualità.

Patrizia Pepe propone il 'petite robe noir' declinato in vari modi, tutti seducenti.

Loading...
Loading...